jason-dent-w3eFhqXjkZE-unsplash.jpg
www(0).png
  • Marco Quargnal

Il mercato immobiliare in Italia nell’ultimo decennio

L’emergenza covid ha creato nell’ultimo anno un rallentamento nel mercato immobiliare del bel paese, che aveva da poco iniziato a riprendersi dopo la crisi del 2008.

Vediamo insieme l’andamento del mercato dell’ultimo decennio, dalla crisi in poi, per provare a comprendere l’andamento dei prossimi anni.


A seguito della crisi che ha colpito il mercato immobiliare, dal 2013 in poi vi è stato un buon andamento dei volumi di compravendita che continuano a salire costantemente. Il 2019 si è chiuso con un totale di oltre 630.000, raggiungendo numeri che non si registravano dal 2009.




Il 2020 ha visto un rallentamento, causato dalla pandemia di Coronavirus che ha colpito il pianeta, e ha causato inevitabilmente uno stop nelle operazioni. Nel primo semestre del 2020 sono state registrate circa 235.000 transazioni residenziali, con un decremento approssimativo del 22% rispetto al semestre dell’anno precedente (2019). Tale variazione risente del periodo di lockdown che ha congelato le compravendite a partire dal mese di marzo, fino alla ripresa delle attività nel mese di maggio 2020. Il terzo trimestre dell’anno ha fatto registrare una ripresa, anche complice la riapertura post-lockdown. Le operazioni di compravendita per questo trimestre hanno raggiunto le 140.000, facendo segnare addirittura un aumento del 3% rispetto al 2019. Il quarto trimestre nonostante le nuove chiusure territoriali ha fatto registrare buoni numeri, facendo arrivare il volume di compravendite per l’anno 2020 intorno alle 510.000, con un decremento rispetto al 2019 del 19,5% circa.


Al pari del volume di compravendite, il 2013 è stato l’anno peggiore anche per il valore delle abitazioni. Infatti, i dati registrano un decremento dell’8% rispetto all’anno precedente. Dal 2013 si registra una ripresa con i prezzi che si stabilizzano dal 2016 in poi, con leggere oscillazioni dell’1%.






Il 2020, nonostante la pandemia mondiale e la conseguente diminuzione nel numero delle compravendite, ha fatto registrare una buona tenuta dei prezzi, con un decremento medio del 2% a livello nazionale rispetto al 2019. I tempi di vendita sono rimasti stabili su una media di 5 mesi, così come gli sconti in sede di chiusura delle trattative, intorno al 11%.


Nonostante la diminuzione nel volume di compravendite e nei prezzi, inevitabili a fronte dell’emergenza, si prevede una buona ripresa già a partire dalla seconda metà del 2021. Il rallentamento si ritiene dovuto esclusivamente allo stop delle varie attività, e si riprenderà la fase di crescita iniziata dal 2013 non appena l’emergenza Covid sarà sotto controllo.


25 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Acquistala all'asta!

LOGO ASTAADVISOR(0).png

Se sei interessato a comprare

casa all’asta, sei nel posto giusto!

 

Asta Advisor semplifica il mondo delle aste grazie ad un team di esperti consulenti e professionisti del settore, in grado di fornirti l’assistenza tecnica e finanziaria necessaria per affrontare il procedimento esecutivo. 


Scopri di più su Asta Advisor...

Valutazione-gratuita-.jpg

POWERED BY

forma.png
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Instagram Icona

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Grazie per esserti iscritto!

www(0).jpg

CHI SIAMO

LEGAL

Privacy e Cookie

Termini e condizioni

© 2023 by SG s.r.l. | Copyright © 2021 Capitale sociale € 200.000,00 i.v. - P.IVA 04135920967